Di recente sono apparsi vari studi e articoli riguardanti i prodotti da svapo e gli ingredienti utilizzati per produrli, nonché menzioni di alcuni additivi che possono essere ritenuti dannosi se vaporizzati.

In questo articolo spiegheremo quali ingredienti sono utilizzati negli E-Liquid Harmony, presenteremo gli additivi sui quali bisogna essere informati quando si svapa, e parleremo dell’attuale situazione dell’acetato di vitamina E.

Come vengono prodotti gli E-Liquid al CBD Harmony

Tutti gli E-Liquid Harmony hanno in comune gli stessi ingredienti: Glicole Propilenico (PG), Glicerina Vegetale (VG), Cannabidiolo isolato (CBD) e aromi (a base di PG o a base di terpeni).

La stragrande maggioranza (85%-98%) di un E-Liquid Harmony è generalmente composta da una miscela di PG e VG in rapporto PG/VG 80/20. Il contenuto di CBD varia dal 0,3% al 10%. Gli aromi a base di PG vengono aggiunti dal 5% al 10% e gli aromi a base di terpeni dall’1% al 3%, a seconda della composizione esatta e dei calcoli sulla sicurezza (per ulteriori informazioni vedere di seguito).

Sia il PG che il VG hanno in comune una lunga storia di utilizzi ed applicazioni farmaceutiche e hanno un profilo di sicurezza consolidato attraverso molti studi. Harmony acquista questi due ingredienti solo se di qualità farmaceutica, rispettando le raccomandazioni sulle condizioni e la durata di conservazione. Ciò significa che entrambi i composti sono puri almeno al 99% e non contengono residui rilevabili che potrebbero causare danni alla salute, secondo la farmacopea europea.

Il CBD isolato è considerato sicuro e non additivo secondo l’Organizzazione mondiale della sanità. Harmony dispone di un rigoroso sistema di controllo qualità, al fine di garantire la qualità e l’integrità di ogni lotto di CBD isolato utilizzato per la produzione. Di seguito sono fornite maggiori informazioni sul perché viene usato CBD isolato nei prodotti Harmony, invece di estratti a spettro più ampio.

Il motivo principale delle preoccupazioni sulla sicurezza degli E-Liquid deriva solitamente dall’uso degli aromi. Gli aromi convenzionali sono comunemente a base di Glicole Propilenico (PG) e Harmony li acquista sempre da fornitori affidabili all’interno dell’Unione Europea. La direttiva europea sui prodotti del tabacco (TPD) vieta l’uso di alcuni composti aromatizzanti, noti per causare danni in caso di inalazione e Harmony garantisce che i suoi fornitori rispettino queste normative. In aggiunta, Harmony controlla sempre attentamente la documentazione di sicurezza fornita per le sostanze aromatizzanti, al fine di assicurarsi che eventuali sostanze potenzialmente dannose vengano utilizzate solo in quantità non pericolose per la salute dei consumatori, secondo la conoscenza attuale in materia.

I nostri aromi a base di terpeni sono accuratamente prodotti internamente usando sostanze aromatiche certificate, isolate e ad uso alimentare, presenti nell’elenco dell’Unione Europea delle sostanze aromatizzanti definito dal Regolamento UE 872/2012. Le materie prime usate da Harmony sono acquistate esclusivamente da rinomati fornitori all’interno dell’Unione Europea. Ogni formulazione aromatica definitiva è inviata ad una società di consulenza indipendente, che crea una Scheda di Dati di Sicurezza del Materiale (MSDS) della miscela, che delinea eventuali pericoli e precauzioni da prendere e che contiene informazioni dettagliate sugli ingredienti potenzialmente pericolosi presenti nella miscela. Sulla base di questa scheda di sicurezza, è possibile calcolare la concentrazione al di sotto della quale questi ingredienti potenzialmente pericolosi non possono causare danni alla salute umana, sempre stando alla conoscenze attuali in materia.

Infine, per ogni formulazione definitiva di E-Liquid, viene creata una nuova scheda MSDS da un ente indipendente, con lo stesso metodo usato per gli aromi a base di terpeni. Tutti gli elementi di etichettatura obbligatoria e raccomandata (come ad esempio le avvertenze sugli allergeni) sono inclusi nel design delle confezioni di prodotti Harmony e sono periodicamente rivisti e aggiornati per garantire ai consumatori una scelta di acquisto pienamente consapevole.

Test sui prodotti Harmony

Harmony e i suoi fornitori eseguono test con laboratori indipendenti ed affidabili per garantire che gli ingredienti rispettino gli standard di qualità più alti.

Ogni lotto di CBD isolato viene testato per la sua potenza sia da Harmony sia dai suoi fornitori in modo indipendente, mediante HPLC o UPLC (cromatografia liquida ad alta prestazione o cromatografia liquida ad ultra alta prestazione), una tecnica che consente la separazione, il rilevamento e la quantificazione di cannabinoidi e di altri composti in una miscela. Il CBD isolato è usato per la produzione di E-Liquid solo se il contenuto di CBD del materiale è uguale o superiore al 99% e non vi sono presenti tracce rilevabili di THC.

In aggiunta, le materie prime possono essere testate al fine di rilevare solventi residui, pesticidi e metalli pesanti. Questo test è eseguito dai fornitori su ogni singolo lotto e occasionalmente viene ri-testato da Harmony attraverso un piano prestabilito di controllo della qualità. I test sui solventi e sui pesticidi sono generalmente eseguiti mediante tecniche speciali HPLC in grado di rilevare e quantificare questi composti a livello di PPM (parti per milione). La presenza di pesticidi a livelli pericolosi di solventi residui esclude immediatamente la materia prima dall’uso nella produzione.

La quantità di metalli pesanti viene solitamente misurata mediante spettroscopia ICP (Plasma Accoppiato Induttivamente). Allo stesso modo, la presenza di contaminanti al di sopra dei livelli di sicurezza definiti dai Regolamenti Europei vieta l’uso di una sostanza nella produzione.

Infine, la formulazione definitiva di un E-Liquid può essere valutata mediante un test delle emissioni. Il processo di vaporizzazione viene ricreato da un’apparecchiatura speciale e il vapore risultante viene analizzato per verificare la presenza e la quantità di composti pericolosi come formaldeide, acroleina ed altri. I risultati del test vengono quindi valutati da un professionista qualificato per stabilire se i contaminanti sono presenti a livelli pericolosi per la salute umana.

La differenza tra CBD isolato ed “Estratti di Cannabis” nella vaporizzazione

Tutti i prodotti da svapo Harmony sono creati a partire da CBD isolato e mai con ciò che viene comunemente chiamato “estratto di cannabis” o “estratto a spettro completo”. Il motivo è semplicemente la differenza di purezza, e la presenza/assenza di alcune componenti come ad esempio grassi, acidi grassi, prodotti di idrolisi e terpeni.

Un estratto a spettro completo viene generato estraendo inizialmente la canapa essiccata e macinata con un solvente o del CO2, che è successivamente rimosso. Ciò produce una pasta verde/marrone ricca di cannabinoidi. In alcuni casi, questa pasta è commercializzata come “estratto a spettro completo”. Tuttavia, la maggior parte delle volte questo concentrato viene riscaldato per convertire il CBDA in CBD, seguito da una distillazione a breve percorso che rimuove la clorofilla e altre impurità, producendo un semi-solido giallo marrone: il vero e proprio “estratto a spettro completo”. Al fine di rimuovere le tracce residue di THC e creare un cosiddetto “estratto ad ampio spettro”, viene effettuata un’altra distillazione a pressione ridotta. Sia l’estratto a spettro completo che quello ad ampio spettro contengono in genere tra il 75 e l’85% di CBD, ma anche quantità relativamente elevate di terpeni residui, nonché oli vegetali, acidi grassi e prodotti di idrolisi (generati nelle precedenti fasi di riscaldamento).

I livelli e la composizione esatta di queste impurità variano generalmente da lotto a lotto. Mentre queste componenti sono ricercate durante la produzione, ad esempio, di integratori alimentari, perché supportano la creazione di un “effetto entourage”, possono essere pericolose nelle applicazioni da svapo per vari motivi. Ad esempio, gli olii vegetali e le cere sono sospettati di causare polmonite lipidica e ridotta funzionalità polmonare se inalati, mentre gli acidi grassi e i prodotti di idrolisi possono causare irritazioni e peggiorare i sintomi delle malattie respiratorie.

I terpeni in quantità non controllate possono causare o scatenare allergie, specialmente quando il consumatore non è informato della loro presenza sull’etichetta del prodotto, dove possono essere “nascosti” sotto il termine “estratto a spettro ampio/completo”. Spetta al produttore di prodotti da svapo che contengono tali estratti di eseguire i giusti controlli di qualità e informare i suoi consumatori nel miglior modo. Sebbene Harmony sostenga l’idea che lo svapo di tali prodotti è più sicuro del fumo da combustione, la nostra azienda ha deciso di non lanciare tali prodotti per il momento, concentrandosi su prodotti contenenti esclusivamente CBD isolato.

Il CBD isolato può essere prodotto dall’estratto ad ampio spettro mediante un’ulteriore purificazione. Viene spesso inclusa una fase di “winterizzazione”, in cui l’estratto viene disciolto in alcool e conservato a freddo estremo, causando la precipitazione delle cere in modo tale da poter essere filtrate. Dopo la rimozione dell’alcool, il residuo è sciolto in un solvente non polare. Il CBD puro ed isolato si cristallizza con il tempo e può essere raccolto ed essiccato in un forno sotto vuoto. Questo isolato ha una purezza superiore al 99% ed è praticamente privo di cere ed oli. L’unica “impurità” comune è una piccola quantità di CBDV (Cannabidivarin, un fitocannabinoide), che si crea per co-cristallizzazione assieme al CBD.

Un metodo diverso per produrre CBD isolato può essere la sua sintesi totale, fatta da adeguati materiali di partenza, seguita da una purificazione fatta in laboratorio. Nello stesso modo, il prodotto finale sarebbe privo di cere, olii, terpeni e in questo caso anche di CBDV.

La situazione attuale della vitamina E

L’Acetato di vitamina E (o tocoferolo acetato) è un composto derivato dalla vitamina E, ampiamente disponibile nel mercato e utilizzato come integratore alimentare o come ingrediente per la cura della pelle. Sia la vitamina E sia il suo acetato hanno proprietà antiossidanti, tuttavia l’acetato ha un’acidità leggermente inferiore e una durata di conservazione più lunga. È una sostanza viscosa, incolore, oleosa e con un alto punto di ebollizione (363 ºC).

A questo punto, va capito il motivo per cui questo composto è finito nelle cartucce da svapo, poiché non è un noto contaminante per estratti di cannabis, ne viene comunemente usato come solvente o come aroma. Detto questo, sembra che alcune aziende lo abbiano venduto come agente addensante/diluente per estratti, sebbene non vi siano dati sulla sua tossicità per inalazione e sebbene l’alto punto di ebollizione e il peso molecolare del composto dovrebbero scoraggiare il suo uso nei dispositivi da svapo. La percezione errata che potrebbe essere un’opzione “sana e naturale”, combinata con il suo basso costo e un adatto profilo di viscosità, può aver giocato un ruolo nel suo uso, ma i motivi esatti devono ancora essere determinati.

Ai sensi delle normative europee stabilite dalla direttiva sui prodotti del tabacco (TPD), è severamente vietato aggiungere additivi agli E-Liquid, perciò è altamente improbabile che tali prodotti entrino nel mercato legale.

Vi è un certo numero di prodotti da svapo non regolamentati che sono attualmente sotto indagine negli Stati Uniti. La FDA ha annunciato di aver analizzato 18 prodotti a base di cannabis, 10 dei quali contenevano acetato di vitamina E, che è stato direttamente collegato allo scoppio della patologia polmonare negli Stati Uniti.

Ad Harmony, non utilizziamo acetato di vitamina E in nessuno dei nostri liquidi a base di CBD. Usiamo una miscela di CBD, PG, VG e aromi, nessuno dei quali contiene questa vitamina. Inoltre pubblichiamo online su base mensile i nostri certificati di analisi per garantire che la concentrazione di CBD sia corretta.

Per chiarire qualsiasi dubbio sulla sicurezza dello svapo, l’agenzia governativa Public Health England nel Regno Unito ha pubblicato uno studio che dimostra che lo svapo è il 95% più sicuro del fumo. Detto questo, non va consigliato l’uso di E-Liquid a chiunque non abbia mai fumato o svapato in precedenza.

Speriamo che questo articolo le sia stato d’aiuto, se desidera saperne di più sul contenuto dei nostri E-Liquid o per qualsiasi altra domanda, non esiti a mettersi in contatto.

No more articles